Accedi
Guarda il videoCommenti 1

Ticino contro Italia

Il confronto a tutto campo sui temi più caldi lungo il confine – In studio i ticinesi e gli italiani questa sera, martedì 11 aprile, alle 20.45

Tra Ticino e Italia il litigio è permanente. Ci sono momenti in cui la tensione pare calare, ma la brace della contrapposizione arde sempre e basta poco per dare vita a una nuova esplosione. Martedì 11 aprile dalle 20.45 a Piazza del Corriere Gianni Righinetti mette a confronto il Ticino e l’Italia per una sfida a tutto campo sui principali temi che portano le due realtà più allo scontro che al confronto costruttivo. Le provocazioni reciproche vanno avanti da decenni, ma ora si registra una crescita del fenomeno. A riaccendere la polemica è stata la chiusura notturna di tre valichi minori di confine. Un’idea partita dal Ticino e accolta da Berna. Ma oltre confine non è piaciuta per nulla, al punto che è stato sostenuto da taluni che non erano neppure stati informati. Poi questa chiusura darebbe la patente di delinquenti agli italiani: e questo ha fatto inviperire anche le autorità politiche. Una volta lo scontro era soprattutto istituzionale, molti ricorderanno le black list e altre misure di ritorsione. Ora a ribellarsi sono i cittadini ticinesi che, con quel sì a «Prima i nostri» hanno lanciato un messaggio anti frontaliere su larga scala, come mai era successo in passato. Piazza stasera da la parola anche a chi vive la realtà da oltre confine, per un confronto a tutto campo con un primanostrista e colei che ha ispirato la tanto controversa chiusura dei valichi la notte. Ci saranno Roberta Pantani, consigliera nazionale Lega; Alain Bühler, vicepresidente dell’UDC; Alessandro Tarpini, responsabile nazionale Cgil frontalieri e Luisa Seveso, direttrice Patronato Acli di Varese.

Dite la vostra: piazza@teleticino.ch

Piazza del Corriere | 11 apr 2017 07:00

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'